Capodanno cinese

Questa notte non è stata tra le più silenziose. Botti dalle dieci di sera fino ad ora, e ancora non accettano a smettere, i dinamitardi. Sarà che per i bombaroli anarchici il capodanno è un rito di sfogo e purificazione, un battesimo del fuoco che fa da pendant alla vita ripetitiva, castigata e logorante di tutti gli altri giorni dell’anno. Un po’come il carnevale. Ma le maschere sono poco confuciane, non proponibili… o ve lo immaginate un Hobbes cinese a scrivere della “persona” sociale o di cose simili? Naah. La cultura cinese forseè piu’dissociata e segnata da “doppiezza” della nostra, ma tale doppiezza è essenzialmente negata, relegata in quello che potremmo chiamare un inconscio culturale, che emerge e balena per un attimo e poi si ritrae come una lingua di serpente. I botti di capodanno sono il meno, credetemi.

In questi giorni gli impegni non sono mancati, non ho scritto un granchè. Tornato dallo Yunnan, mi sono dovuto occupare di riorganizzare le mie giornate per evitare di sprofondare nell’inedia, per dirne una. Il mio compagno di stanza è persino piu’pigro di me, per cui ho dovuto darmi una mossa. Ho cominciato a studiare cinese antico e classico, e a rimettere le mani sulla calligrafia. Non so perché ci stia perdendo tempo, tanto sono mancino e non  c’è niente da fare, la mia calligrafia sarà sempre strana agli occhi dell’imperialismo destrimano cinese. E’quello che succede quando la lingua diventa canone e strumento di potere: si burocratizza, perde la sua forza di torzione e si trasforma in una tecnologia.Una tecnologia affascinante e dall’appeal estetico notevole, ma pur sempre normativa. Noi italiani ne sappiamo qualcosa.

Sto leggendo il romanzo He’An (in inglese: The boat to Redemption), di Su Tong. Libro interessante, anche se pone qualche problema. Tonnellate di cinese infarcito di dialetto e localismi vari, ed espressioni colloquiali, proverbi e detti di ogni genere si impastano in una manteca verbale che mette a dura prova il mio livello di cinese attuale. Sono comunque soddisfatto. Tre mesi fa non avrei potuto neanche tentare di leggerlo, un romanzo in cinese. Leggendo riesco ad avere la misura dei progressi che sto facendo, il che aiuta con il morale.

Mancano un paio di settimane all’inizio del secondo semestre. Sarà un semestre bello tosto. E dovro’anche muovermi un po’, per cercare qualche lavoretto estivo che mi permetta di fare esperienza prima di tornare in Italia.

Tornare in Italia, eh. Prospettiva che al momento, per una serie di ragioni, mi appare quasi terrificante. Certo, la famiglia e gli amici sono importanti.  Ma ricordo bene la noia, la mancanza di stimoli, la sonnolente periferia lombarda, e due ore di treno tutti i giorni solo per andare a Milano e mille altre cose che ti consumano e ti fanno passare la voglia anche solo di uscire di casa… 混日子, direbbero i cinesi.

In Cina non sono rose e fiori, passi molto tempo da solo e ti sbatti in maniera inconcepibile. Ma vivi da solo, hai una vita indipendente, sei responsabile di tutto cio’che ti riguarda,  vivi in un ambiente ricco di stimoli e sempre in movimento, in una grande città. E se vuoi passare del tempo in compagnia ti basta bussare a una porta o farti qualche minuto a piedi. Se hai fame vai al ristorante dove mangi con un euro, perlomeno qui a Chongaing. Oppure ti prepari da mangiare per conto tuo, e cause di forza maggiore ti portano a impare a cucinare meglio dei tuoi genitori (cosa non si fa per un piatto di risotto all’arancia e due tirate di pasta all’ovo!).

Per oggi non ha importanza, meglio godersi il capodanno.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Capodanno cinese

  1. Tommi ha detto:

    E’ sempre un piacere leggerti. Scrivi più spesso, per piacere.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...