Varie.

La settimana e`trascorsa velocemente, anche troppo. Succede, quando sei super impegnato a seguire lezioni per tutta la giornata. Martedi`ho anche una lezione notturna, che idea geniale.

Per fortuna, nel weekend sono riuscito a raggranellare un po`di tempo libero, peraltro decisamente insufficiente. La mole di compiti ed esercizi e`notevole, e seguire le lezioni di cinema significa aumentare il carico di lavoro (studiare libri di testo universitari per cinesi e`veramente faticoso, una lentezza disarmante). Ma ne vale la pena, ne deve valere la pena.

Come si passa il tempo qui? Quando non dedico il mio tempo libero ad avventure in stile Indiana Jones (come a Songji settimana scorsa), si gioca a calcio o si fa un poco di sport. Oppure si mangia. Qui si mangia sempre, pare che il cibo sia del tutto spoglio di qualsiasi elemento nutritivo. Mantou 馒头, panetti cotti al vapore, o baozi 包子, tortelloni cinesi con ripieno di carne o verdue. Carne, fili di carne, strisce di carne, cubetti di carne. Verdure di ogni genere e tipo, o patate. Riso, a tonnellate. Ma e`tutto inutile. E`come mangiare aria fritta, hai sempre fame.

Dedico qualche riga a Songji. Parole chiave: quattro ore di autobus, villaggi desolati, case da te`e campagna selvaggiamente incantevole. Abbiamo speso molto poco, e ci siamo divertiti un sacco. Esplorare la citta`vecchuia ci ha regalato emozioni difficili da descrivere a parole o con le immagini. E`come abbandonare il corpo ingessato delle metropoli e delle trappole per turisti per attingere a piene mani nel “cuore di tenebra” della Cina. Senza Marlon Brando e senza orrore (o forse si`), ma con tante vecchiette shockate dalla nostra presenza, tante case di legno o baracche costruire in riva al fiume, tanto carbone, tanta polvere, una montagna di lussureggiante natura. Risaie, allevamenti di animali, villaggi avvolti nella nebbia del Sichuan, quella nebbia polverosa che sembra uscire direttamente dalle acque dei quattro fiumi. Ogni tanto, spunta una fabbrica abbandonata o una cava di pietre e materiali da costruzione, o un condominio ploppato fuori dal nulla. E`l`urbanistica cinese, bellezza!

Le amicizie sono un altro punto importante. Anche perche`, come dire, e`difficile essere produttivi nello studio del cinese senza adeguati stimoli esterni. Colleghi e studenti che condividono la tua crociata contro i caratteri aiutano molto, specialmente quando si tratta di gente estremamente intelligente e piena di cultura ed interessi. Se manchi di queste caratteristiche difficilmente arrivi a conoscere il cinese ad un buon livello, a quanto pare. Trovarsi in una classe di mostri ed enciclopedie deambulanti ti aiuta a ricordarti quanto fiacco sia il tuo livello di cinese, e a migliorare sempre di piu`.

Gli amici cinesi sono ancora pochi, ma la barriera linguistica e`ora meno desolante e piu`facilmente superabile. I ragazzi cinesi sono disponibili ed educati. Se penso a come gli stranieri vengono accolti in Italia dal giovane italiano medio, provo un certo senso di vergogna. In realta`e`difficile immaginare quanto sia dura trovarsi da soli in mezzo a una cultura straniera e una lingua incomprensibile senza averlo provato sulla propria pelle. L`esperienza insegna.

Oggi il mio compagno di stanza si e`quasi ammazzato cercando di scavalcare la barriera del campo di calcio, nel corso della nostra partitella Belgio-Italia. Gli auguro di non dover finire in un ospedale cinese, che`in confronto la clinica del chirurgo pazzo in Bioshock pare il San Raffaele.

Altro da dire?Da qualche settimana, a quanto pare, il mio nome cinese e`diventato 魏垒山 Wei Leishan, principalmente derivato dalla pronuncia del mio nome italiano ma con l`aggiunta di un cognome un po`random uscito ratto ratto dal Romanzo dei Tre Regni.

Domani mattina andremo ad esplorare una fabbrica abbandonata andata in fiamme qualche anno fa, evitando il custode. Li`vicino ci sono anche un bunker antiatomico abbandonato e una galleria misteriosa. Il tutto a cento metri dall`edificio principale dell`universita`, ovviamente.

Abbiamo preparato la torcia elettrica e le provviste, vi faremo sapere.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Varie.

  1. Carmelo ha detto:

    Forza, Ale! Siamo tutti con te, ti sono vicino nella crociata contro i caratteri.😀
    Il tuo nome cinese è carino e leggerti è davvero un piacere, anche se raramente trovo il tempo di commentare.

    Fatti qualche amico musicista cinese, fallo per me.😉

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...