Mai fidarsi della bozza automatica

Avevo scritto un mega post che purtroppo e`andato perduto a causa di non so quale errore del sito. Grr.

Sono troppo stanco per riscrivere tutto. Volevo descrivere Shapingba, lo faro’ la prossima volta. Per oggi mi limitero`a raccontare un aspetto particolarmente interessante del dormitorio in cui vivo, edificio particolarmente curioso che meritera`in futuro un`analisi piu`attenta. Oggi saremo piu`prosaici, parleremo (perdonate il pluralia maiestatis) di scarafaggi.

Sono tanti. Sono grossi. Ne ho visto uno che all`inizio ho scambiato per un ratto, da quanto era enorme. Almeno cinque centimetri di nero zampettio, probabilmente potrebbe strapparmi un dito con facilita`se lo volesse. Provengono dallo scarico della doccia, ed hanno anche scavato un passaggio segreto sotto una fessura della porta.  I metodi di contenimeno che abbiamo adottato, per quanto ingegnosi e degni di menzione, sembrano sostanzialmente inefficaci. Il re degli scarafaggi e`consigliato a corte da strateghi di prim`ordine, veri e propri Zhuge Liang a sei zampe, Sima Yi in versione blatta.

La guerra sara`lunga, e le blatte possono contare su potenti alleati: le zanzare, che da queste parti hanno acquisito il fantasmatico potere di ignorare le zanzariere ed entrare comunque, a prescindere da qualsiasi barriera. Il territorio e`nostro nemico, gli scarrafoni lo conoscono meglio di noi, possono fuoriuscire da ogni direzione. Peggio degli Aliens: ” escono dalle fottute pareti!”.

Sfogliando l`Arte della Guerra, ci si rende subito conto che la padronanza della geografia e le mappe aggiornate fa la differenza tra vittoria e sconfitta. Siamo stati attirati nella trappola, il nemico ha l`iniziativa. Tattiche di sabotaggio gia`tentate dagli scarafaggi includono lampadine esplose, lampadari che cadono dal soffitto del bagno nonché cesso intasato (e no, non si tratta di licenza poetica).

Vi terremo aggiornati. Un italiano e un belga vanno a studiare in Cina, incontrano un esercito di scarafaggi… potrebbe essere l`inizio di una barzelletta o l`input creativo di un giornalista di cronaca nera con un perverso gusto per il kitsch. Delle due l`una. Ai posteri l`ardua sentenza, ma Manzoni non mi e`mai piaciuto, per cui chiudo il post con un inevitabile Landolfi:

« Contro quella sterminata progenie non c’era nulla da fare; per ogni blatta uccisa dieci, mille ne rispuntavano ormai da ogni parte. Uno si buttò in mare e perì così fra le compagne delle assalitrici. Le blatte entravano dovunque, si arrampicavano dovunque, colmavano ogni cavo, pendevano dai cordami e dalle tende, annerivano le vele. »

La nostra piccola vela è la tenda della doccia, sorta di campo giochi per scarafaggi. La nostra nave regge all`assalto, ma la nostra inferiorita`numerica e`schiacciante. Chi vincerà?


Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Mai fidarsi della bozza automatica

  1. Elena ha detto:

    Ma ciao Ale!!!
    Solo in questo istante mi è venuto in mente il tuo blog e con calma lo leggerò per bene.
    Come stai? Come và? Non ti manca Bicocca?😛
    Ma lo sai che la Lori è in partenza? e poi se ne andrà anche Vale…solo io e Margot rimaniamo nel “bel paese”😦

    Bacione
    Ele

    • kongming86 ha detto:

      Ciao Ele!
      Qui va tutto bene, le lezioni di cinese mi torchiano senza pietà… ma, tutto sommato, non mi posso lamentare! Non posso certo dire che passi le mie notti insonni a struggermi sulla Bicocca e su quanto senta la mancanza dell’U16, pero’Milano un po’mi manca e mi mancate tutti voi😛

      Quando parte la Lori? Dove va di bello? Ancora non l’ho sentita, in questo periodo sono cosi’preso che a malapena riesco a mantenere relazioni minime con il mondo occidentale – insomma, quel tanto che basta affinchè non mi diano per disperso.

      Tu come stai? Che fai quest’anno, quando ti laurei? Vai ancora da Mao?😛 Salutami anche la margotta!

      • Elena ha detto:

        La Lori dovrebbe partire fra pochissimo e va in quel di Nanchino, anzi diciamo Nanjing che fa più figo🙂

        Non è un gran problema se non mantieni relazioni con l’occidente, ti assicuro che non ti stai perdendo nulla. Ieri vagheggiavo al mondo che in Cina era la festa della Repubblica ma non ho ricevuto delle risposte gentilissime…ho bisogno di venire nella Terra di Mezzo, qui non mi sento capita🙂

        Io sto bene, mi mancano un esame e mezzo (dove il mezzo sta per lingua cinese II) e sto cominciando a raccogliere materiale per la tesi, vorrei laurearmi a marzo ma non sono sicura di farcela, speriamo!!!
        Per ora Mao non ha cominciato le lezioni ma non so quanto lo frequenterò, ho paura di quell’uomo😉

        Buon pomeriggio quasi-sera Ale!
        Ciao!

  2. Tommi ha detto:

    Non hai vagliato una terza opzione kafkiana. Diventerai uno di loro.

  3. Tommi ha detto:

    Osti, noto dal mio post appena inviato che da voi è già il primo ottobre! Buona festa della repubblica!

    • kongming86 ha detto:

      Grazie Tommi. Ma temo che la festa la passero’qui in città, sono gà stato a Chengdu per il ponte della festa di metà autunno, e poi i treni che vannno in qualsiasi altra località (nord, sud) richiedono tempi ridicoli… venti ore per andare a Kunming? Chi ha detto che la Cina è un paese sviluppato?😄

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...