Chongqing not-so Express

Il viaggio per Chongqing sarebbe stato duro, questo lo sapevo fin dall’inizio: ma i due giorni di permanenza sul treno sono stati un’esperienza, che  definirei senza mezzi termini come “indescrivibile”.

E’ stato terribilmente faticoso, la carrozza era strapiena ed era impossibile dormire perché i sedili sono stati progettati apposta per impedire qualsiasi forma di riposo. Crampi e dolori indescrivibili per l’impossibilità di alzarsi se non per pochi minuti ogni tanto. Se non altro, il cibo era buono: una vaschetta di riso condita con carne, verdure e una specie di lardo. Ma era molto piccante, non esattamente ideale per un viaggio in treno. Il mio stomaco ha passato momenti migliori.

In compenso, il personale e soprattutto i compagni di viaggio sono stati molto gentili. Una ragazza mi ha offerto dell’anatra arrosto e dei biscotti, altre persone hanno conversato con me (e io annuivo senza capire, il loro accento sud-contadino mi era completamente incomprensibile…) o mi hanno dato della frutta senza nome da assaggiare.  I bambini mi spiavano da dietro o da sopra il sedile, gridando ogni tanto “Laowai laowai!” e poi tornando a nascondersi, salvo essere rimproverati dai genitori. Gli anziani, venuta a sapere la mia destinazione, mi compativano e mi dicevano (mentendo spudoratamente) che parlavo bene il cinese. Dal punto di vista umano è stata di certo un’esperienza molto ricca, insomma, anche se mi guarderei bene dal consigliarla a qualcuno…

La scena più strana del viaggio è stata il mercatino improvvisato nella carrozza: circa tre volte al giorno, qualcuno del personale del treno arrivava con una cesta piena di merci improbabili (bracciali magnetici della salute, dentifrici sbiancanti, palline luminose) e snocciolava ad alta voce un discorso pubblicitario interminabile che sembrava uscire di peso da una televendita di serie B. Da notare che questo capitava a qualsiasi orario, notte compresa. I cinesi non sembravano né interessati né sorpresi o infastiditi. Più che altra manifestavano quieta rassegnazione. Qualcuno ha anche comprato le palline luminose… il dentrificio sembra non aver avuto molto successo.

Insomma, un altro modo per tenere svegli i passeggeri. Non che fosse necessario, considerato che il tizio delle pulizie arrivava la mattina presto o a notte fonda con scopetto e paletta a pulire sotto le gambe dei passeggeri dopo averli svegliati e costretti ad alzare le gambe.

Scriverò in seguito della città e delle mie prime impressioni, ora devo tornare a dormire…

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Chongqing not-so Express

  1. Barbara ha detto:

    Be’, dai, secondo me non mentivano sulle tue competenze linguistiche (detto da una profonda conoscitrice dovrebbe farti sentire meglio, no?).
    E che vuol dire “Laowai”? Discrimini i lettori ignoranti, è un’azione riprovevole.
    Aspetto con ansia buone nuove, stammi bene.

  2. Tommi ha detto:

    Se mi dai il tuo indirizzo vengo a cercarti su googleearth!

    • kongming86 ha detto:

      Sicuro. Per ora alloggio in un miniostello (di cui sono al momento l’unico ospite, praticamente una famiglia che mi ospita per tre euro al giorno) che si trova a “Haikeyingzhou Dock 9, Chaotianmen Port, Chongqing.” Le foto su googleearth sono un po’sfasate rispetto a dove mi trovo, dovresti cercare tre enormi palazzoni (i pi grossi della zona, di gran lunga), circa duecento metri sotto la piazza Chaotianmen, che nella punta nordest della penisola.

      PS: per ora la connessione fa schifo, non riesco a connettermi al blog se non per rispondere ai commenti via mail, per nuovi post ci sar da aspettare che mi trasferisca in universit, temo…😄

      2010/8/28,

      • Tommi ha detto:

        John cozy nest hostel?
        che figata! non so su che nave tu sia, ma mi sa che ho trovato i tre palazzoni! sono quelli allineati nord-sud fatti a mo’ di quadrifoglio, vero! Ogni secondo che passa brucio sempre di più di invidia, voglio andare in Cina!

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...